"Aeroporto da mantenere"

Una trentina di dipendenti della LASA manifesta davanti a Palazzo delle Orsoline a Bellinzona

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il destino dell'aeroporto di Lugano Agno è stato al centro di una manifestazione, lunedì fuori da Palazzo delle Orsoline. Una trentina di dipendenti della LASA, fra cui anche il direttore Maurizio Merlo, ha dimostrato per spronare il Parlamento ticinese a sostenere il futuro dello scalo ticinese.

La testimonianza di uno dei dipendenti
La testimonianza di uno dei dipendenti

Il Gran Consiglio, infatti, affronta oggi il dibattito sulla ricapitalizzazione di Lugano Airport SA, con un maggior impegno finanziario del Cantone che dovrebbe aumentare la sua quota di partecipazione dal 12,5 al 40%. La maggioranza si è espressa in linea di massima a favore, aggiungendo però la clausola che i fondi necessari per l'operazione - quasi 6 milioni di franchi - saranno sbloccati solo qualora il Legislativo di Lugano dovesse accettare il piano di rilancio proposto dalla Città, in discussione alla fine del mese. Pollice verso alla richiesta del PS di rinviare la discussione.

“Lasciateci volare, investiamo! L’aeroporto non può non esserci nel nostro Ticino”, sono solo alcuni degli slogan scanditi dagli impiegati, che hanno colto l'occasione per seguire il dibattito parlamentare in aula.

 
CSI/bin
Condividi