Il Municipio aveva scelto due cordate in gennaio e aveva fatto marcia indietro in maggio (tipress)

Aeroporto, ricorso respinto

Il Consiglio di Stato ticinese risponde negativamente a "Northern Lights" e "Team Lug" sugli aspetti procedurali del nuovo concorso sullo scalo di Lugano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La procedura di attribuzione ai privati della gestione dell'aeroporto di Lugano potrebbe sbloccarsi: il Consiglio di Stato ticinese, come anticipato da Ticinonline e confermatoci dal  sindaco ad interim della città Michele Foletti, ha infatti respinto il ricorso inoltrato da "Northern Lights" e "Team Lug", due dei concorrenti - ma nel frattempo si sono alleati - che erano stati esclusi al momento della prima attribuzione del mandato il 28 gennaio.

La sfida degli esclusi per l'aeroporto

La sfida degli esclusi per l'aeroporto

Il Quotidiano di venerdì 21.05.2021

 

Allora il Municipio aveva scelto gli "Amici dell'aeroporto", raccomandati dal gruppo di esperti, e la cordata che fa capo all'imprenditore Stefano Artioli. Una decisione che aveva suscitato polemiche e la cui genesi era stata criticata dal profilo procedurale. L'Esecutivo aveva quindi deciso di ritirarla in maggio e di rilanciare il tutto, secondo regole che i due gruppi ora alleati citati in precedenza avevano deciso di contestare.

L'Esecutivo cantonale, come detto, la settimana scorsa ha dato loro torto. Ai legali dei ricorrenti è data facoltà di fare ora appello al Tribunale amministrativo.

 
Condividi