(TiPress)

Aria d'Europa a Cornaredo

A 20 dall'ultima volta, il Lugano torna a giocare una partita di coppe europee in città. Lavori per il nuovo stadio imminenti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A tanti anni dall'ultima volta, il Lugano torna giovedì a giocare una partita di coppe europee a Cornaredo. A Lugano arrivano gli israeliani del Be'er Sheva. Cornaredo torna dunque ad ospitare una partita ufficiale della UEFA. L'ultima volta era stata nella stagione 2008-2009. Allora però giocava in casa, per così dire, l'Associazione Calcio Bellinzona, opposta agli ucraini del Dnipro.

Il Lugano è addirittura da 20 anni che non gioca una partita europea in casa, le ultime le aveva dovute disputare a Lucerna e San Gallo. Questa volta Cornaredo può ospitare il match, ma con grandissime limitazioni per quanto riguarda il numero di posti a sedere.

Alla partita di stasera potranno assistere al massimo 3'400 spettatori e solo in tribuna. Cornaredo è infatti fuori norma in Svizzera ed è fuori norma anche per la UEFA. Segno anche dei tempi. Basti pensare che alla sua inaugurazione, nel 1951, poteva contenere addirittura 35'000 persone (e le ha ospitate nei mondiali del 1954). Poi la capienza è stata abbassata per diversi anni a 16'000 e da quando il Lugano è tornato in SuperLeague è stato messo un limite a 6'390 posti. E la UEFA ha addiritutra regolamenti ancora più severi.

A Lugano la UEFA concede la possibilità di giocare questo turno e il prossimo. Poi si dovrà trovare uno stadio alternativo. Oggi abbiamo incontrato Michele Campana, direttore operativo del Lugano, che ci ha confermato che il club si è già mosso e ha già trovato un accordo con un’altra città svizzera, ma non ci ha per il momento voluto dire dove.

Lavori per il nuovo stadio imminenti

La capodicastero immobili Cristina Zanini Barzaghi spiega che l’inizio dei lavori preparatori per la costruzione del nuovo stadio di Lugano è imminente. È un progetto, quello del Polo sportivo e degli eventi, che è andato avanti a singhiozzi per quasi due decenni se si pensa che a Lugano si parla di uno stadio nuovo fin dai primi anni Duemila.

Il sì popolare ha però mosso le acque. L’arena disporrà di 10'000 posti a sedere, tutti al coperto. L'inaugurazione è prevista per il 2026 per il nuovo stadio e, se tutto andrà come previsto, per il 2029 per la consegna dell’intero quartiere che ospiterà anche un parco, un’area residenziale e una destinata ad uffici.

SEIDISERA-Robbiani/redMM
Condividi