I percorsi richiedono una buona esperienza in ambiente alpino (M.Volken)

Avventura nel cuore delle Alpi

Presentata la nuova "Via Alta Idra": 100 chilometri lungo i sentieri e le creste più suggestivi del Ticino. Per escursionisti esperti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un itinerario alpino riservato agli escursionisti esperti, che prevede cento chilometri di cammino al di sopra dei duemila metri. È questa la "Via Alta Idra", presentata mercoledì a Faido; un percorso da coprire in 12 giorni, tra le vette più selvagge dell’Arco Alpino, lungo i sentieri e sulle creste che collegano la fonte e la foce del fiume Ticino, la Valle Bedretto e il Lago Maggiore, attraverso la Valle Verzasca.

- COME RAGGIUNGERE LA VIA ALTA IDRA

La Via Idra è caratterizzata da una grande varietà di ambienti: praterie di montagna, laghetti alpini, creste affilate, segni distintivi di un tracciato unico che prende avvio sul Passo della Novena, nei pressi delle sorgenti del Ticino, per poi tuffarsi, come il fiume stesso, nelle acque del Lago Maggiore, a Tenero.

- UNA VIA TRA ACQUA, CIELO E STELLE. IL PROFILO ALTIMETRICO

Il percorso inanella dodici rifugi alpini e propone tappe di varia difficoltà e lunghezza. Grazie ai collegamenti - da e per il fondovalle - è possibile percorrere le tappe singolarmente oppure concatenarle, creando un itinerario personalizzato che però, lo ricordiamo, è riservato agli escursionisti esperti. Spesso, infatti, è necessario affrontare passaggi esposti al pericolo di caduta e con tratti di arrampicata.

CSI/Red.MM/M. Ang.

100 chilometri in 12 tappe

100 chilometri in 12 tappe

Il Quotidiano di mercoledì 29.08.2018

 
Condividi