Battute 31 biciclette

Il città di Lugano ha venduto all'asta le due ruote abbandonate per le strade. Il ricavato andrà in beneficenza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un centinaio di persone in cerca di un affare martedì non si è lasciato scappare l'appuntamento con la vendita all'incanto di 36 biciclette promossa dalla città di Lugano. All'ottavo piano dell'autosilo Motta le basi d'asta partivano dai 5 franchi, per arrivare ai 300 di un modello elettrico. La due ruote più costosa è stata venduta a 352 franchi.

"Avevamo bisogno di una bicicletta. E per caso, su internet, abbiamo scoperto che c'era quest'asta. Abbiamo sfogliato le pagine del sito. E poi abbiamo deciso di venire a vedere come funzionava e se i mezzi erano o meno in buone condizioni", racconta uno dei presenti all'asta durante la quale si sono vissuti duelli degni di un film.

 

"Pensavo fossero mese meglio", gli fa eco un altro partecipante. "Non ne comprerò", dice un terzo.

In tutto, in un'oretta scarsa,  sono state vendute 31 delle bici che erano giunte al termine del periodo di giacenza nel deposito oggetti smarriti della polizia.

Sono così stati  raccolti 2'214 franchi che verranno devoluti in beneficenza.

All'asta le bici senza padrone

All'asta le bici senza padrone

Il Quotidiano di martedì 17.09.2019

 
CSI/redMM
Condividi