Le polcomunali ticinesi potrebbero adottare bodycam come quelle degli agenti tedeschi (Reuters)

Bodycam agli agenti più vicine

Il Dipartimento delle istituzioni studia la possibilità che le polizie comunali ticinesi possano dotare le pattuglie di minivideocamere

Il Dipartimento delle istituzioni (DI) ticinese apre alla possibilità che anche le polizie comunali si possano dotare delle bodycam, le minivideocamere che possono essere integrate alle divise degli agenti in servizio.

Si sta infatti elaborando un progetto specifico in proposito, da sottoporre al Governo cantonale entro la fine di marzo del 2019, inserendo questa particolarità nella Legge sulla polizia che è attualmente in corso di revisione.

L’intenzione del dipartimento diretto da Norman Gobbi è stata confermata da una lettera che il DI ha inviato nei giorni scorsi al Municipio di Lugano, che aveva espressamente richiesto alle autorità cantonali di prendere posizione sull’eventualità di permettere ai poliziotti luganesi di poter disporre di tali "strumenti".

Telecamere sugli agenti

Telecamere sugli agenti

Il Quotidiano di giovedì 08.11.2018

 
CSI/EnCa
Condividi