Caslano: disposta la perizia

Uno psichiatra valuterà lo stato dell’autore dell’incendio in Via Rompada. Il 72enne è stato trasferito alla Farera

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La procuratrice pubblica Pamela Pedretti ha disposto una perizia psichiatrica sul 72enne svizzero che il 26 giugno appiccò l’incendio divampato nell’autorimessa di due palazzine a Caslano, in via Rompada.

Il rapporto è stato affidato al dottor Rafael Traber. L’esperto dovrà chiarire in che stato si trovasse l’uomo al momento dei fatti, ed esprimersi su aspetti come il rischio di recidiva.

Intanto l’imputato, difeso dall’avvocato Walter Zandrini, ha lasciato la Clinica psichiatrica cantonale di Mendrisio, dove era ricoverato dal giorno del rogo. Settimana scorsa è stato trasferito alla Farera, poiché ormai ritenuto carcerabile.

Quella mattina cosparse di spirito da ardere le vetture posteggiate nel garage. Mise in pericolo gli altri inquilini, salvandosi lui stesso all’ultimo istante. Il tutto – ha dichiarato agli inquirenti – perché mosso dalla rabbia, esplosa nel momento in cui, dopo anni, si apprestava a liberare il suo appartamento.

 
Incendio doloso

Incendio doloso

Il Quotidiano di domenica 28.06.2020

Francesco Lepori
Condividi