Domani si spengono i riflettori sulla 32esima edizione del festival del cinema giovane a Bellinzona (©Ti-Press)

Castellinaria premia Oritt

Il Castello d’oro va al regista di "My name is Sara", la storia di una ragazza ebrea in fuga dall'Olocausto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La giuria ha assegnato venerdì i riconoscimenti della 32esima edizione di Castellinaria, il festival del cinema giovane, che si chiuderà sabato a Bellinzona.

Il Castello d’oro è stato attribuito al film My name is Sara, diretto da Steven Oritt e tratto dalla storia vera di una ragazza ebrea polacca, che dopo aver perso la famiglia durante l’Olocausto riesce a sopravvivere spacciandosi per una cristiana ortodossa.

Il Castello d’argento è invece andato a Fight girl di Johan Timmers, mentre quello di bronzo è stato assegnato a Binti di Frederike Migom. Pellicole, queste, che verranno presentate nell'ambito di Locarno Kids durante la 73esima edizione del Locarno Festival, che si terrà dal 5 al 15 agosto 2020.

bin
Condividi