La pagina Facebook di Manuele Bertoli
La pagina Facebook di Manuele Bertoli (facebook)

"Col cuore gonfio di dolore"

La tragedia di Bombinasco nei commenti dei consiglieri di Stato ticinesi e degli abitanti del villaggio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La tragedia di Bombinasco non ha lasciato indifferenti i consiglieri di Stato ticinesi, che hanno espresso il loro cordoglio in forme diverse, e gli abitanti del villaggio (ascolta l'audio allegato in coda), che hanno espresso il loro sgomento per il tragico avvenimento.

A Bombinasco ma non solo, anche chi non conosceva la famiglia ha provato un inevitabile sentimento di tristezza nell'apprendere la notizia. "Aleggiava nell'aria una sensazione cupa" ci racconta chi tra i primi è giunto sul luogo del dramma. Dramma, questo, che nessuno mai avrebbe immaginato potesse capitare proprio in una zona che non lasciava presumere una catastrofe di questo tipo. Nemmeno chi ci è nato, cresciuto e ancora ci vive: "Un evento geologico impossibile" per alcuni, "una fatalità" per altri.

In una nota, invece, il Governo scrive: "Già nella serata di ieri, il direttore del Dipartimento del territorio si è recato sul posto per verificare di persona la situazione e assistere alle operazioni di soccorso, seguite dal direttore del Dipartimento istituzioni. Nella giornata di oggi, una delegazione del Consiglio di Stato guidata si è recata sul posto per una prima valutazione dell’accaduto e per esprimere la vicinanza delle istituzioni e di tutto il Canton Ticino ai familiari delle vittime e alla comunità di Curio".

Il comunicato integrale del Governo

“Ci sono cose che lasciano senza parole. Qualsiasi visione si abbia della vita e del destino, il dolore e la tragedia ci rimettono davanti alla nostra finitezza e alla nostra impotenza. È col cuore gonfio di dolore che penso alle due vittime di Bombinasco. A quella madre e alla sua piccola figlia travolte da eventi che chiamiamo naturali ma che sono così disumani. E penso a chi è rimasto, straziato da una sofferenza per cui non ci sono misure”, ha commentato il presidente del Governo Manuele Bertoli.

“Una tragedia della natura ha rubato alla vita una giovane mamma e sua figlia di tre anni. Esprimo il mio dolore e la mia vicinanza al papà e ai famigliari. Ringrazio le forze di intervento (pompieri, protezione civile, polizia, ambulanza, civili) per il duro lavoro compiuto”, ha scritto il capo del DI Norman Gobbi.

“Purtroppo oggi una triste notizia, la mamma e la sua bambina di Bombinasco nel Malcantone, travolte in casa loro da una colata di fango, non ce l'hanno fatta. La natura ha avuto il sopravvento. Un pensiero e una preghiera in loro memoria con un grande ringraziamento alle oltre 80 persone che si sono prodigate per salvarle. Sono molto vicino ai famigliari e a tutta la comunità di Curio, così colpiti dalla tragedia. Riposino in pace”, scrive infine il direttore del DSS Paolo Beltraminelli.

redMM

Dal TG20:

Dal Quotidiano:

 

 

Per saperne di più:

 

Condividi