Neve in Capriasca? No grandine
Neve in Capriasca? No grandine (©Ti-Press)

Dall’estate all’inverno

Dopo il caldo torrenziale è la volta della grandine, che si abbatte soprattutto nel Sottoceneri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Annunciata nei giorni scori, la perturbazione temporalesca è puntualmente arrivata a sud delle Alpi, facendo crollare le temperature. Dopo il sole e il caldo è stata la volta domenica delle piogge ma, soprattutto, della grandine, che ha colpito in particolar modo il Sottoceneri.

Diramato un allerta di grado tre su una scala di 5
Diramato un allerta di grado tre su una scala di 5 (MeteoSvizzera)

Chicchi grandi come noci hanno letteralmente imbiancato l’Alto Vedeggio, e non solo, causando non pochi danni all’agricoltura e alle auto.

 

“Nel pomeriggio due temporali intensi hanno interessato una fascia tra l’alto Malcantone il medio-alto Vedeggio e la Valcolla", dichiara Stefano Zanini di MeteoSvizzera, che in merito aggiunge: "Complessivamente sono caduti tra i 30 e i 60 litri di pioggia per metro quadrato. Precipitazione particolarmente intensa se si tiene presente che nella sola stazione di Torricella abbiamo registrato quasi 28 litri di acqua al metro quadrato in 20 minuti".

 

Dalle 14 in poi, i pompieri hanno compiuto circa 30 interventi per risolvere le criticità causate dal maltempo. In particolare, a Lamone sono state salvate tre persone e un gatto intrappolati in un sottopassaggio.

bin

Dalla canicola alla grandine

Dalla canicola alla grandine

TG 20 di domenica 06.08.2017

Luganese investito dalla grandine

Luganese investito dalla grandine

Il Quotidiano di domenica 06.08.2017

I danni della grandinata

I danni della grandinata

Il Quotidiano di lunedì 07.08.2017

 

Capriasca
Capriasca (© Ti-Press)

(© Ti-Press)

(Aurelio Ricci)

Grandinata a Torricella
Grandinata a Torricella (grazie a Giovanna)

 

Condividi