Associazioni e singole imprese sperano nel ripristino
Associazioni e singole imprese sperano nel ripristino ( © Ti-Press / Gabriele Putzu)

Darwin, attesa per i rimborsi

I passeggeri hanno inoltrato decine di richieste e molti hanno manifestato interesse al ripristino della tratta Lugano-Ginevra

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono alcune decine le richieste inoltrate dai passeggeri nelle scorse settimane per il rimborso dei biglietti acquistati prima del fallimento della Darwin Airlines. A farlo sapere mercoledì è il consigliere nazionale e presidente dell'Associazione passeggeri della Svizzera italiana, Marco Romano che, ai microfoni della RSI, ha colto l'occasione per ricordare che esiste una procedura europea standard per ottenere i soldi.

La compagnia aerea Adria, che serviva la tratta Lugano-Ginevra, "è obbligata a rispondere a qualsiasi richiesta", sottolinea Romano, commentando il fatto che il call center della succursale svizzera suona a vuoto dal giorno del fallimento. Dalle chiamate, tuttavia, emerge anche un forte interesse da parte dei cittadini al ripristino del collegamento. Alcune organizzazioni di categoria e singole imprese si sarebbero fatte avanti per sottolineare la volontà di sfruttare la tratta.

Dunque, all'indomani del vertice tra Lugano Airport SA (LASA), SkyWork Airlines e gli esponenti del gruppo di lavoro dell’economia e del turismo ticinesi, da più parti cresce l'attesa per conoscere il destino dello scalo di Agno. Le speranze sono riposte nella compagnia bernese, come conferma anche il sindaco di Lugano, Marco Borradori: "Skywork ha fatto un discorso di ampio respiro che sta a dimostrare che all’aeroporto ci possono essere possibilità di sviluppo interessanti".

CSI/eb

 
Condividi