Il progetto per una Davos più sostenibile
Il progetto per una Davos più sostenibile (Keystone)

Davos punta alla neutralità climatica

I futuri turisti potranno contribuire ad un fondo per l'ambiente – Il sindaco di Davos: “Non c'è tempo da perdere, orizzonte 2030”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Davos si impegna per giungere alla neutralità climatica entro il 2030 diventando la prima località a impatto zero in Svizzera. I turisti che si recheranno nella regione potranno pagare un contributo volontario al fondo per il clima myclimate Klimafonds Davos, appartenente alla fondazione internazionale myclimate. Lo comunica una nota della località turistica.

L’obbiettivo fissato da Davos di diventare una località di montagna climaticamente neutra verrà deciso dal legislativo il prossimo 28 aprile. Il sindaco di Davos Philipp Wilhelm afferma in una nota di essere convinto che il legislativo riconoscerà l’importanza del progetto perché "non c'è tempo da perdere".

I turisti potranno pagare un importo volontario al fondo che sarà destinato a progetti di compensazione del CO2 nei Grigioni. Il 35% dei contributi dei clienti saranno utilizzati per rendere le imprese partecipanti al programma più sostenibilità.

 
ATS/Cca
Condividi