Dopo il gran caldo, ecco freddo e neve (tipress)

Dopo il gran caldo, l'allarme neve

In ottobre temperature da record. Da stasera allerta di grado 3 per Locarnese, Alta Vallemaggia, Verzasca, Rivera, Basso e Alto Moesano, Blenio, Poschiavo e Bregaglia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo il gran caldo di ottobre, la neve a novembre. Meteosvizzera ha diramato stamane un'allerta meteo di grado 3, ovvero di "pericolo marcato" per le nevicate, per le seguenti zone della Svizzera italiana: Locarnese, Alta Vallemaggia, Verzasca, Rivera, Basso e Alto Moesano, Blenio, Poschiavo e Bregaglia.

 

Le nevicate più intense sono attese da stasera alle 18.00. Potrebbero cadere tra i 10 ed i 50 centimetri di coltre nevosa. E il limite si situerà attorno agli 800 metri. Per venerdì Meteosvizzera prevede invece tempo coperto con precipitazioni per lo più di debole intensità. Limite delle nevicate attorno a 1'100 metri, ma nelle valli superiori fin verso i 600.

Intanto, proprio oggi, il Copernicus Climate Change Service (C3S), gestito dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF) per conto dell'Unione europea, rende noto che le temperature medie in tutto il mondo per il mese di ottobre 2019 sono state le più calde mai registrate in tale mese dell'anno. Ottobre è il quinto mese consecutivo che vede temperature da record o estremamente elevate.

A livello globale, le temperature del mese di ottobre 2019 sono state più calde di 0,69 gradi Celsius rispetto alla media del periodo dal 1981 al 2010, aggiudicandosi il record per l'ottobre più caldo mai registrato. Si tratta infatti di 0,01 gradi in più dell'ottobre 2015 (ora il secondo più caldo) e di 0,09 gradi in più dell'ottobre 2017 (ora il terzo).

joe.p.

Condividi