Emergenza Coronavirus COVID-19, controlli nel weekend di Pasqua (TiPress)

Esodo pasquale ridotto al minimo

Sono molte le persone che hanno deciso di non recarsi in Ticino per le vacanze

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ci sono persone che non vogliono rinunciare a passare le festività pasquali nelle proprie case di vacanze in Ticino e c’è chi invece ha deciso di accogliere gli inviti delle autorità federali e cantonali e ha rinunciato a oltrepassare il Gottardo.

“Ho sentito l'altro giorno mio fratello che abita a Torricella. Mi ha parlato dei controlli che faranno al Gottardo e che in Ticino è tutto chiuso. Non vogliamo mettere in pericolo nessuno, quindi resteremo a casa” afferma Simone, argoviese di origine e che per quest’anno ha deciso di non partire alla volta del Ticino.

Una decisione condivisa dalla maggior parte degli svizzeri tedeschi che possiedono una residenza secondaria in Ticino e anche da Regula Rytz, presidente dei Verdi svizzeri, che abitualmente vi si reca 2-3 volte all’anno. “Io non ho paura per la mia salute. Ma il Ticino è stato ed è pesantemente toccato dal virus, gli ospedali sono stati messi sotto pressione. È importante che il sistema sanitario non venga sovraccaricato”, ha dichiarato la 58enne.

Niente code al Gottardo

Niente code al Gottardo

TG di venerdì 10.04.2020

 
CSI/YR
Condividi