Farera: incendio, grave un detenuto

Le fiamme sono divampate in una cella. Qualche giorno fa il carcerato avrebbe già dato problemi, rompendo una finestra. Ora si trova in ospedale

E' di un ferito il bilancio dell'incendio scoppiato giovedì, verso le 14.45, alla Farera a Cadro. L'uomo rimasto ferito è il detenuto che occupava la cella in cui è scoppiato il rogo, dopo che oggi, stando a nostre informazioni, ha dato fuoco ad un materasso.

Qualche giorno fa il detenuto, un algerino 22enne, avrebbe già dato problemi, rompendo una finestra ed era seguito dai servizi psichiatrici. In carcere per reati contro il patrimonio, ora si trova in ospedale: soffrirebbe di un'intossicazione da fumo seria ma non rischia la vita.

Per motivi precauzionali si è deciso di lasciare i detenuti dov'erano, nella propria cella, mentre chi si trovava all'esterno, ha dovuto attendere il cessato allarme prima di rientrare. Solo le quattro celle più vicine all'incendio sono state evacuate provvisoriamente.

Sul posto, insieme alle polizie cantonale, di Lugano e della regione, anche la Croce Verde e i pompieri cittadini, preceduti comunque dal personale carcerario che, nel frattempo, aveva già iniziato a spegnere le fiamme.

CSI/redMM

Incendio nel carcere la Farera

Incendio nel carcere la Farera

Il Quotidiano di giovedì 06.12.2018

Condividi