Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (©Ti-Press)

Garage: parziali ammissioni

È in parte reo-confesso il consigliere comunale di Stabio arrestato per le truffe ai danni delle assicurazioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Emergono nuovi dettagli sull’inchiesta per le truffe ai danni delle compagnie assicurative, che vede coinvolte cinque tra concessionarie, carrozzerie e garage del Sottoceneri.

In manette, ricordiamo, è finito anche un consigliere comunale di Stabio, titolare di un garage a Mendrisio. In particolare la magistratura – si è appreso oggi, giovedì – lo accusa di avere danneggiato o fatto danneggiare alcune vetture. Il numero esatto non è noto. I casi contestatigli dal procuratore pubblico Andrea Maria Balerna sono comunque meno di cinque.

L’uomo, difeso da Alexander Henauer, ha parzialmente ammesso gli addebiti, mossigli sulla scorta delle dichiarazioni rilasciate dagli altri indagati. Un elemento non da poco, se si pensa ai risvolti politici della vicenda. La locale sezione della Lega dei ticinesi dovrà infatti decidere che posizione assumere nei confronti del proprio consigliere comunale.

Il reato ipotizzato è quello di truffa per mestiere. A breve il giudice dei provvedimenti coercitivi deciderà se ordinare o no la carcerazione preventiva del 62enne.  

Francesco Lepori

Condividi