Il Ticino è arrivato a Roma

Norman Gobbi e Christian Vitta sono giunti nella capitale italiana dove li attendono vari incontri istituzionali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La delegazione ticinese con i consiglieri di Stato Norman Gobbi e il consigliere di Stato Christian Vitta martedì alle 18:55 è arrivata a Roma, alla vigilia di una due giorni di incontri con le istituzioni italiane su temi di primaria importanza nel dialogo, a volte complesso, tra il Ticino e l'Italia. Il titolare del dipartimento delle Istituzioni e di quello dell'Economia, incontreranno l'ambasciatore Giancarlo Kessler, il consigliere Vieri Ceriani – responsabile per l'Italia del  cruciale negoziato fiscale con la Svizzera, il generale di divisione Nunzio Antonio Ferla della direzione antimafia, il colonnello Christoph Graf, comandante della Guardia svizzera pontificia, e alcuni esponenti del Parlamento italiano.

La delegazione ticinese appena scesa dal treno arrivato nella capitale
La delegazione ticinese appena scesa dal treno arrivato nella capitale (alaNEWS)

"Scopo principale di questa trasferta è di poter presentare il sistema federale elvetico di cui il Canton ticino è un elemento dei 26 cantoni, soprattutto dal punto di vista del funzionamento, delle difficoltà anche di funzionamento, ma anche dei pregi che può avere dal punto di vista fiscale, quindi della concorrenza e della promozione di un territorio fino alle collaborazioni nei miei dossier che sono quelli legati alla sicurezza, alla polizia, all'immigrazione, e in generale tutto ciò che riguarda la protezione della popolazione" ha riferito Norman Gobbi all'arrivo nella capitale. In più vi saranno "contatti con i vari ministeri quindi qui sarà importante per noi poter attingere a prima fonte alle informazioni su quella che è la situazione dal punto di vista italiano in ambito di immigrazione e di sicurezza: qui sarà importante avere contatti, ma soprattutto poter condividere preoccupazioni, visto che noi siamo a nord dell'Italia, ma condividiamo la cultura, ma soprattutto anche nell'ambito dell'immigrazione, i destini".

Aria di Roma per Vitta e Gobbi fuori la stazione Termini
Aria di Roma per Vitta e Gobbi fuori la stazione Termini (alaNews)

La due giorni per Christian Vitta offre notevoli opportunità: "Noi abbiamo aderito a quest'invito per presentare il sistema fiscale svizzero basato sul federalismo e allo stesso tempo abbiamo l'occasione per presentare dei temi specifici, nel mio caso sono temi legati all'economia e anche l'accordo legato con i frontalieri, un tema che oggi vede la Svizzera e l'Italia oggi negoziare".  

Noemi La Barbera/alaNEWS

Condividi