In fiamme il Mulino di Maroggia

Un vasto incendio si è sviluppato nello stabilimento - Allerta delle autorità - Traffico bloccato sulla cantonale e per i treni, disagi sull'A2

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Mulino di Maroggia è in preda alle fiamme. Un incendio si è sviluppato poco prima delle 17 e in breve ha assunto enormi proporzioni. I danni allo stabile sono molto ingenti. I residenti nella zona, allarmati dall’intenso fumo provocato dal rogo, hanno segnalato che nell’area dell’impianto, il più grande e moderno del genere in Ticino, vi sono state anche delle violente esplosioni che hanno fatto tremare gli infissi. L'incendio è visibile a chilometri di distanza.

 

"Ha preso fuoco il tetto dell'edificio basso... poi si è sentito come un boato e adesso a vedere da qui anche la torre è in fiamme. Ora l'immagine è impressionante da qui... E continuano a sentirsi botti”, ha dichiarato una testimone che lavora nei pressi dell'immobile.

La forza dell'esplosione è stata tale da aprire le finestre delle case vicine, secondo la testimonianza di un'altra persona che abita nella zona del vicino lido.

L'incendio visto dal lago
L'incendio visto dal lago (Arno Dagani)

Le autorità hanno diramato un’allerta esortando a non recarsi nella zona o ad aggirare a largo raggio l’area dell’incendio. Chi abita e lavora nei dintorni è invitato a chiudere porte e finestre e spegnere la ventilazione e l'aria condizionata.  Gli abitanti degli stabili vicini sono stati sfollati.

CSI 18.00 del 23.11.2020 Incendio a Maroggia
CSI 18.00 del 23.11.2020 Incendio a Maroggia
 

La polizia (oltre alla cantonale presenti agenti di Lugano, Mendrisio, Chiasso e Ceresio Sud) ha isolato completamente la zona, bloccando la strada cantonale a Bissone e Melano. Disagi si registrano anche sull'A2. È stata pure chiusa la linea ferroviaria.

Completamente avvolto dalle fiamme
Completamente avvolto dalle fiamme (Arno Dagani)

A lottare contro le fiamme sono intervenuti i pompieri di Melide, di Lugano e del Centro di soccorso cantonale pompieri Mendrisiotto, oltre alla difesa di impresa delle FFS con il treno di spegnimento. Il sostegno sanitario è assicurato dagli equipaggi del SAM. Stando a quanto reso noto da RescueMedia si segnalano alcune persone con leggeri sintomi di intossicazione, ma non si registrano feriti.

Il Mulino, come spiegato sul sito dell'azienda attiva da quasi un secolo (la produzione iniziò nel 1924), ogni giorno macina più di 50 tonnellate di grano e altri cereali ottenendo oltre 40 varietà di farine destinate alle panetterie-pasticcerie, all’industria alimentare in generale e ai ristoranti-pizzerie.

In fiamme il mulino di Maroggia

In fiamme il mulino di Maroggia

Il Quotidiano di lunedì 23.11.2020

Incendio a Maroggia

Incendio a Maroggia

TG di lunedì 23.11.2020

 
Diem/pon
Condividi