La deputazione ticinese alla camere aveva chiesto chiarimenti dopo l'allontanamento di Pasi (foto) dalla guida dell'antenna di Lugano
La deputazione ticinese alla camere aveva chiesto chiarimenti dopo l'allontanamento di Pasi (foto) dalla guida dell'antenna di Lugano (© Tipress)

L’MPC rimarrà in Ticino

Michael Lauber rassicura: il sostituto di Pierluigi Pasi alla guida dell’antenna entro fine anno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il procuratore generale della Confederazione Michael Lauber è intenzionato a mantenere una sede del Ministero pubblico della Confederazione in Ticino. Lo ha confermato oggi, martedì, alla deputazione ticinese alle Camere federali che aveva chiesto chiarimenti in tal senso dopo l’allontanamento, la scorsa settimana, del procuratore capo dell’antenna ticinese Pierluigi Pasi.

Il nuovo procuratore capo - secondo quanto riferito dal consigliere nazionale Fabio Regazzi, presente al colloquio – dovrebbe essere nominato entro fine 2015 e dovrà avere famigliarità col territorio ticinese e con la realtà italiana, in quanto sarà chiamato a lavorare anche a contatto con le autorità della vicina penisola.

“Lauber è stato trasparente e chiaro”, spiega ancora  Regazzi: l’allontanamento del magistrato è dovuto a divergenze sulla conduzione strategica. Non ci sono motivi penali o amministrativi alla base del provvedimento. Pasi era alla guida dell’antenna dal 2003. Le sue funzioni sono state assunte ad interim dallo stesso Lauber.

ATS/ludoC

Dal TG20:

Lauber rassicura il Ticino sul MPC

Lauber rassicura il Ticino sul MPC

TG 22:43 di martedì 16.06.2015

Condividi