Durante gli undici giorni hanno assistito alle proiezioni 78’600 spettatori
Durante gli undici giorni hanno assistito alle proiezioni 78’600 spettatori (Keystone)

La Piazza vince sulla pandemia

La soddisfazione di Marco Solari: "Più che le cifre conta la consapevolezza di essere riusciti con il rilancio del Festival a uscire da mesi di chiusure"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"La decisione di tornare a ogni costo in Piazza, luogo simbolico e iconico del Festival, presa quando il decorso della pandemia era ancora incerto, si è rivelata vincente". Sono le parole del presidente Marco Solari che hanno chiuso ufficialmente il 74esimo Locarno Film Festival, la prima del direttore artistico Giona A. Nazzaro.

Durante gli undici giorni hanno assistito alle proiezioni 78’600 spettatori, solo in Piazza Grande sono stati 29’700, mentre nelle sale 48’900 (circa il 50% in meno rispetto al 2019, situazione dovuta anche a una minore capienza delle sale). 

Per quanto riguarda i professionisti del settore, gli accrediti sono stati 2’836, di cui 1’030 rappresentanti dell’industria cinematografica e 792 giornalisti e fotografi, con un calo solo del 10% rispetto al 2019. Di questi, 333 si sono accreditati online. Ottimi i risultati online: sul sito ufficiale del Festival sono raddoppiati i visitatori rispetto al 2019 con 290’000 visitatori unici da 186 paesi e 3 milioni di visualizzazioni di pagina.

"Più che le cifre degli spettatori conta la consapevolezza di una città, di una regione, di un Cantone di essere riuscita con il rilancio del Festival a uscire da mesi di chiusure e malinconia e, grazie a una manifestazione di alto spessore culturale, ritrovare probabilmente una certa serenità e gioia di vivere", ha concluso Marco Solari.

AnP
Condividi