Il Quotidiano
di venerdì 29.03.2019

A Bellinzona la prima velostazione

Il Quotidiano di venerdì 29.03.2019

La prima velostazione ticinese

La novità sbarca a Bellinzona. Servirà a favorire la mobilità combinata e permetterà di parcheggiare 112 biciclette in un locale attrezzato, riscaldato e custodito

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La prima velostazione a sud delle Alpi è stata aperta venerdì mattina a Bellinzona, presso la stazione FFS. “Si completa così l’offerta di quello che la città immagina che diventerà l’hub della mobilità sostenibile della capitale”, si legge in una nota.  

(Una prima nella Svizzera italiana (Foto: Bellinzona))

Nella nuova struttura è possibile lasciare la propria due ruote in un locale di 125 mq attrezzato, riscaldato e custodito per combinare in totale sicurezza il viaggio in treno con l’ultimo chilometro in bicicletta. In particolare, con un sistema a doppia altezza, si potranno parcheggiare fino a 112 biciclette. Il locale, dotato anche di servizi di piccola manutenzione e di 44 armadietti (18 con presa elettrica e doppia presa USB), è accessibile con un abbonamento elettronico da caricare sulla tessera SwissPass.

La realizzazione è stata possibile grazie alla collaborazione tra la città di Bellinzona, le Ferrovie federali svizzere e BikePort e cofinanziata nell’ambito del progetto di nodo intermodale portato avanti dal Dipartimento cantonale del territorio.

Aumenta il "bike-sharing" nelle città

Aumenta il "bike-sharing" nelle città

Il Quotidiano di venerdì 29.03.2019

 
dielle
Condividi