Lo studente della Commercio di Bellinzona è stato rinviato a giudizio davanti alle Assise criminali (Ti-Press)

L'allievo rinviato a giudizio

Mancata strage alla scuola di Bellinzona: il 19enne sarà processato alle Assise criminali e l'accusa mira a una condanna superiore ai cinque anni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

E’ stato rinviato a giudizio davanti alle Assise criminali dal procuratore pubblico Antonio Perugini il 19enne cittadino svizzero domiciliato nel Bellinzonese, allievo della Scuola Cantonale di Commercio di Bellinzona, che era stato arrestato il 10 maggio scorso perché sospettato di voler compiere una strage nell'istituto.

 

Nella sua abitazione erano state rinvenute durante una perquisizione diverse armi da fuoco e munizioni. La Corte sarà composta pure da assessori giurati. L’accusa intende chiedere infatti una pena superiore ai cinque anni di carcere.

La strage sventata alla Commercio

La strage sventata alla Commercio

Il Quotidiano di venerdì 11.05.2018

 

Lo rendono noto martedì il Ministero pubblico e la polizia cantonale, precisando che le principali ipotesi di reato nei confronti del ragazzo sono atti preparatori punibili di assassinio plurimo, subordinatamente atti preparatori punibili di omicidio plurimo, come pure ripetuta infrazione alla Legge federale sulle armi, accessori di armi e munizioni.

 
EnCa
Condividi