L'ex casa comunale a Cadro in una foto dell'archivio Ti-Press
L'ex casa comunale a Cadro in una foto dell'archivio Ti-Press

L'ideatorio si sposta a Cadro

Andrà nell'ex casa comunale il servizio dell'USI che promuove cultura scientifica e relazioni con la società

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’ex casa comunale di Cadro diventa la sede per le attività de L'ideatorio, servizio dell’Università della Svizzera italiana sorto per diffondere la cultura scientifica e le relazioni tra scienza e società. Proprio l’USI, insieme al Municipio di Lugano che lunedì ha reso nota la notizia, hanno firmato nei giorni scorsi la convenzione che permette a L'ideatorio di avere una nuova "casa".

Il quartiere di Cadro potrà così contare su una struttura culturale e formativa d’assoluta importanza, il cui ruolo avrà un valore per tutto il territorio della città di Lugano. L’Esecutivo luganese precisa nella nota che nel 2018 saranno allestiti gli spazi e pianificate le iniziative in ottica futura, mentre l’anno dopo le attività saranno aperte ufficialmente al pubblico.

L’ideatorio è attivo da dodici anni, proponendo forme particolari d’incontro e discussione tra cittadini e ambito scientifico della Svizzera italiana. Il progetto di spostamento del servizio a Cadro sarà presentato alla cittadinanza l’8 novembre nell’ambito dell’assemblea di quartiere.

EnCa

Condividi