I primi asilanti a Losone dopo il loro ingresso nella ex caserma
I primi asilanti a Losone dopo il loro ingresso nella ex caserma (tipress)

Losone, "siamo fiduciosi"

Ci sono le premesse per una convivenza positiva con gli asilanti, per il Municipio e il patriziato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un primo gruppo di richiedenti l'asilo si è insediato lunedì pomeriggio. Altri raggiungeranno nei prossimi mesi la nuova struttura allestita all'interno della ex caserma, che può assicurare accoglienza a 170 persone. Ma come si appresta Losone ad affrontare questa esperienza? È del resto ancora vivida la memoria delle critiche e delle riserve suscitate nel 2013 dalla decisione delle autorità federali.

"Inizialmente vi erano delle diffidenze, è evidente", ci risponde il sindaco Corrado Bianda. "Credo però che ora ci siano buone premesse per una convivenza soddisfacente per tutti. Con l'UFM abbiamo fatto un ottimo lavoro", aggiunge, precisando che si tratterà comunque di attendere i prossimi mesi per capire le problematiche che eventualmente si manifesteranno: "Noi siamo comunque pronti a farvi fronte".

Che dire però degli attuali umori della popolazione del comune? "Mi sembra di poter dire che la cittadinanza sia oggi disposta ad accogliere queste persone in maniera positiva", ci dice il sindaco, osservando che "quest'anno siamo riusciti a dare molte risposte agli interrogativi posti dagli abitanti di Losone".

"Per quanto concerne l'ospitalità e il contatto con la comunità, confido che si manifesti un connubio positivo", ci dice da parte sua Carlo Ambrosini dell'ufficio patriziale. Ai richiedenti sarà peraltro offerta la possibilità di partecipare a lavori di pubblica utilità, nei termini di un contributo volontario che potrà risultare significativo per l'integrazione nella località. Il Municipio e il patriziato di Losone hanno in questo senso elaborato un programma in funzione di possibili interventi di manutenzione nelle zone boschive, sui sentieri, lungo gli argini della Maggia e della Melezza.

Alex Ricordi

Dal Quotidiano

 

 

 

Condividi