Immagine d'archivio (©Tipress)

Luce verde al salario minimo

La Gestione ha approvato a larga maggioranza una proposta che va da 19 franchi 75 per raggiungere i 20 e 25 centesimi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Ticino è un po' più vicino al salario minimo. Martedì la commissione della gestione del Gran Consiglio ha approvato a larga maggioranza una proposta che fissa il salario minimo orario tra 19 franchi 75 e 20 franchi e 25 centesimi. L’introduzione sarà progressiva per permettere al mondo economico di adattarsi: si partirebbe al primo anno da 19 franchi per poi raggiungere dopo 4 anni la forchetta 19.75-20.25. Entro la fine del quarto anno, inoltre, il Governo ticinese dovrà valutare l’impatto del salario minimo e confermare o meno questa forchetta.

Il Legislativo affronterà il tema nella sessione di dicembre. Solo il Partito liberale radicale non ha firmato e deciderà mercoledì se e come aderire al rapporto. L'intenzione è di introdurre il salario minimo a gennaio 2021. Ricordiamo che il sì dei ticinesi, in votazione popolare, al salario minimo legale chiesto da un'iniziativa dei Verdi risale al giugno 2015.

RG/SP
Condividi