Il ragazzo ha aggredito un'operatrice nella struttura della Croce Rossa
Il ragazzo ha aggredito un'operatrice nella struttura della Croce Rossa (Ti-Press)

Migrante arrestato a Como

Un 21enne libico è finito in manette per aver molestato martedì un'operatrice nel centro d'accoglienza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un 21enne libico ospitato presso il centro migranti a Como è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di aver molestato un’operatrice della Croce Rossa. La notizia è riportata dal Corriere di Como, secondo il quale la 23enne lavora nella struttura d’accoglienza di Via Regina e il ragazzo è finito in manette martedì sera, dopo la richiesta d’intervento alla questura da parte di altri operatori attivi in loco.

Secondo quanto si è potuto appurare finora sembra che il giovane fosse già sotto osservazione e che il suo agire, forse derivante da problematiche di carattere psichico, fosse già noto alle autorità comasche. Una volta espletati gli accertamenti da parte degli inquirenti, il 21enne nordafricano è stato arrestato dagli agenti con l’accusa di violenza sessuale ed è ora recluso nel carcere del Bassone.

EnCa

Condividi