Sul PSE si andrà al voto
Sul PSE si andrà al voto (tipress)

Milioni per il velodromo e il PSE

I contributi per gli impianti sportivi di importanza nazionale accolti dal Consiglio degli Stati, il dossier passa al Nazionale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ci sono anche il Velodromo Ticino che dovrà sorgere nel Locarnese e il Polo sportivo e degli eventi di Lugano fra gli impianti che beneficeranno di sostegno federale nel quadro della promozione dello sport nel periodo 2022-2027. Un credito di 79,83 milioni di franchi è stato accolto all'unanimità oggi, giovedì, dal Consiglio degli Stati. Il dossier deve ora passare all'esame del Nazionale.

Per il velodromo Berna dovrebbe versare 5 milioni, per la parte sportiva del progetto luganese altrettanti. Su quest'ultimo, tuttavia, pende ancora la spada di Damocle del referendum. Sempre in Ticino, un contributo minore dovrebbe andare al freestyle sulle piste di Airolo. Aiuti sono destinati anche ai Grigioni, in particolare per l'Olympia Bob Run a St. Moritz, lo sci alpino e di fondo a Lenzerheide.

Dal 1998 la Confederazione concede aiuti finanziari alla costruzione di impianti sportivi, un programma che Berna ha deciso di prorogare ora per la quinta volta. La partecipazione ai costi ammonta di volta in volta a una quota compresa fra il 5 e il 25% del costo totale.

Lugano: "Grande soddisfazione"

La città di Lugano ha accolto "con molta soddisfazione" la decisione degli Stati di sostenere il Polo sportivo e degli eventi. Il contributo federale, si legge in una nota pubblicata nel pomeriggio dal Municipio, è "un'ulteriore e importante conferma della rilevanza strategica del progetto per lo sviluppo del settore dello sport della Svizzera meridionale e la riqualifica urbana di un intero comparto".

80 milioni per gli impianti sportivi

80 milioni per gli impianti sportivi

TG 12:30 di giovedì 23.09.2021

 
 
ATS/pon
Condividi