Le scuole medie di Morbio Inferiore (tipress)

Morbio, trovato un nuovo positivo

Iniziati a Mendrisio i test a tappeto, i casi accertati alle medie salgono a 14, di cui tre con ceppo britannico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono saliti per il momento a 14 i positivi alle scuole medie di Morbio Inferiore, di cui tre riconducibili alla temuta variante britannica del coronavirus. Al check point di Mendrisio sono iniziati stamattina (lunedì) i test a tappeto per fare chiarezza sulla diffusione del virus nell'istituto.

L'obiettivo è di riuscire tra oggi e domani a eseguire il tampone su tutte le 570 persone, tra allievi e docenti, che ruotano attorno alla sede scolastica. La partecipazione non è obbligatoria, ma la risposta non si è fatta attendere, come testimonia il viavai constatato in giornata. A mezzogiorno erano già stati fissati 350 appuntamenti. Si è reso necessario potenziare la struttura: "Oltre alla linea tradizionale, ulteriori cinque linee", ha spiegato il capo della sezione del militare e della protezione della popolazione Ryan Pedevilla.

La scuola da oggi è stata messa in quarantena. La decisione è caduta domenica, dopo che sono emersi 13 casi di positività in pochi giorni, di cui 2 legati alla variante inglese. Il medico cantonale Giorgio Merlani aveva confermato anche il legame con la casa anziani di Balerna, teatro di un importante focolaio e dove era stata confermata la presenza del ceppo inglese.

Oltre alla quarantena per allievi e docenti, che da mercoledì riprenderanno le lezioni ma a distanza fino al 29 gennaio, le autorità cantonali avevano predisposto il divieto delle attività sportive con contatto fisico e di quelle in spazi chiusi anche a bambini e giovani fino ai 16 anni, una misura che riguarda il distretto di Mendrisio per il periodo dal 18 al 31 gennaio.

Il Mendrisiotto corre ai ripari

Il Mendrisiotto corre ai ripari

Il Quotidiano di lunedì 18.01.2021

 
CSI/pon
Condividi