È precipitato per un centinaio di metri (Archivio Keystone)

Muore sul Tamaro, era un fungiatt

L'uomo deceduto venerdì si trovava in una zona impervia, lungo il pendio che guarda verso il Gambarogno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 59enne morto venerdì attorno alle ore 09.30 nella Valle del Trodo, sul Monte Tamaro, era un cercatore di funghi. Era una persona nota a Bironico, dove abitava. Era stato municipale per un breve periodo dell'allora comune e presidente della società di calcio locale.

L'uomo stava rientrando dalla gita in compagnia di un conoscente, anche lui della regione, quando è caduto, precipitando per un centinaio di metri. L'incidente è avvenuto in una zona molto impervia, nella quale il percorso è marcato da una lieve traccia ma non vi è un vero e proprio sentiero, e dove già in passato vi erano stati degli incidenti.

A dare l'allarme è stato l'amico. I soccorritori, però, non hanno potuto che constatare il decesso del "fungiatt".

I morti sulle montagne ticinesi nell'ultima settimana salgono quindi a quattro. Il 18 agosto una coppia di amici del Mendrisiotto è morta cadendo in un crepaccio sul ghiacciaio dell'Adula. Due giorni fa, invece, una donna svizzero tedesca è precipitata per un'ottantina di metri in Valle Onsernone.

Cercatore di funghi muore in Valle del Trodo

Cercatore di funghi muore in Valle del Trodo

Il Quotidiano di venerdì 24.08.2018

 
RSI/sulma
Condividi