Una donna musulmana con il volto coperto
Una donna musulmana con il volto coperto (keystone)

"Musulmani discriminati"

I progressisti islamici: "Tv del mondo arabo puntano dito contro leggi svizzere su minareti e burqa"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Parte del mondo arabo accusa la Svizzera e il Ticino di opprimere e discriminare i musulmani. Lo sostengono alcuni osservatori, sulla base di diversi servizi messi in onda, "in Kuwait, in Qatar e anche in Egitto, sulle emittenti dei Fratelli Musulmani".

"Il presidente dei salafiti svizzeri e presidente Consiglio Centrale Islamico della Svizzera Nicolas Blancho - e questo l'ho visto io stessa - parla molto spesso sui canali televisivi arabi. Pronuncia filippiche contro la Svizzera, e parla in maniera pericolosa della minoranza musulmana nella Confederazione", ha spiegato ai microfoni della RSI Saida Keller-Messahli, presidente del Forum per un islam progressista, con sede a Zurigo.

"In queste filippiche Blancho dice che i musulmani svizzeri sono oppressi - spiega Saida Keller-Messahli -. Utilizza i casi portati davanti al Tribunale federale - come l'alunna di Saint Margrethen che potrà presentarsi in classe con il velo; o il voto contro la costruzione dei minareti - per dire che tutti i musulmani in Svizzera sono oppressi, discriminati. Penso che sia un pericolo, perché le persone nei paesi arabi non conoscono questo Consiglio centrale islamico; e il signor Blancho - con il suo turbante e la sua barba - si presenta come rappresentante dei musulmani in Svizzera: chi ascolta ha quindi l'impressione che Blancho parli a nome di tutti i fedeli".

"Anche se non on ho sentito direttamente critiche su canali televisivi arabi dirette al Ticino per la legge anti-burqa, ricordo che in dicembre l'imprenditore algerino Rachid Nekkaz - membro del Consigllio centale islamico - è arrivato a Locarno e ha tenuto una conferenza stampa, dove ha fatto molta propaganda contro il Ticino e il voto cosiddetto anti burqa che non rappresenta - a suo dire - l'Islam così come lo sognano loro".

 

CSI/RED.MM

Condividi