Galline sorvegliate speciali (©Ti-Press)

Newcastle, focolaio circoscritto

La malattia sarebbe rimasta delimitata all'azienda di Pazzallo: lo dicono le analisi dell'istituto di batteriologia di Zurigo

giovedì 07/12/17 17:40 - ultimo aggiornamento: giovedì 07/12/17 22:01

Il focolaio della malattia di Newcastle sarebbe rimasto circoscritto all'azienda di Pazzallo. Questo, in sintesi, è quanto emerge dalle analisi del laboratorio dell'istituto di batteriologia dell'università di Zurigo, diramate giovedì dalle autorità cantonali ticinesi.

I lavori di pulizia e disinfezione a Pazzallo (archivio tipress)

Il focolaio della malattia era stato scoperto lo scorso 17 novembre, in un'azienda di galline ovaiole di Pazzallo. Erano state istituite delle zone di protezione e di sorveglianza, per evitare il diffondersi del virus. Inoltre, all'interno di queste zone erano state controllate 13 tenute.

In queste aziende sono state effettuate visite cliniche agli animali e prelievi di sangue su un gruppo rappresentativo. Quasi cento i campioni raccolti, e ora sono giunti i risultati degli esami. Le zone di protezione, in caso di ulteriore evoluzione favorevole della situazione, potrebbero venire revocate nella terza settimana di dicembre.

DD/joe.p.

Per saperne di più:

- Il comunicato del veterinario cantonale ticinese

 

Il Quotidiano di giovedì 07.12.2017  

Seguici con