Otto anni e mezzo per tentato omicidio

Richiesta di pena per il 26enne, accusato di aver accoltellato l'amante della madre nell'agosto 2018 a Cadenazzo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il ministero pubblico ha chiesto una condanna a 8 anni e mezzo di carcere per il 26enne a processo a Lugano perché accusato del tentato omicidio intenzionale dell'amante della madre, il 21 agosto del 2018 a Cadenazzo.

 

Per il padre, alla sbarra per complicità, la procura ha auspicato invece una pena di 2 anni di prigione, sospesi con la condizionale. La vicenda ha la connotazione del delitto d'onore, per la pp Margherita Lanzillo.

I due, quel giorno, erano scesi dal canton Zurigo in Ticino, teatro degli incontri fra la donna e l'uomo che frequentava. Fu il giovane ad affrontare il 50enne, che venne ferito da una coltellata a un fianco e una a un braccio.

La difesa ha chiesto il proscioglimento in via principale, negando in particolare l'intenzione di uccidere da parte del giovane. Giovedì è attesa la sentenza.

Cadenazzo, delitto d'onore

Cadenazzo, delitto d'onore

Il Quotidiano di mercoledì 16.10.2019

 
pon
Condividi