Marina Carobbio (a sinistra) e Yannick Demaria in corsa per il Consiglio di Stato
Marina Carobbio (a sinistra) e Yannick Demaria in corsa per il Consiglio di Stato (Tipress)

PS: Carobbio e Demaria in corsa per il Governo

La consigliera agli Stati e l'esponente della GISO entrano nella lista rosso-verde per il rinnovo del Consiglio di Stato ticinese. Amalia Mirante fuori dai giochi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Marina Carobbio e Yannick Demaria affiancheranno le ecologiste Samantha Bourgoin e Nara Valsangiacomo, nella lista rosso-verde per la corsa al rinnovo del Consiglio di Stato ticinese.

L'attuale consigliera agli Stati e l'esponente della GISO sono stati designati a Bellinzona oggi, domenica, al termine dei lavori del Congresso del PS ticinese incentrato sulle elezioni cantonali di aprile.

Niente da fare per Amalia Mirante, che aveva mantenuto la sua candidatura nonostante la bocciatura di un emendamento volto a superare lo schema di una candidatura "d'esperienza" e una di "rinnovamento", sostenuto dalla direzione e dalla commissione elettorale del partito.

Nel dettaglio, Marina Carobbio ha ottenuto 207 voti contro i 38 per Amalia Mirante. Per quanto riguarda la candidatura di "rinnovamento", 226 dei presenti hanno appoggiato la posizione della direzione e quindi la scelta di Yannick Demaria.

La lista rosso-verde, lo ricordiamo, comprenderà anche un esponente della società civile. Il congresso si è detto favorevole a dare mandato alla direzione per la scelta della candidatura.

PS, la scelta della lista

PS, la scelta della lista

Il Quotidiano di domenica 13.11.2022

 

Carobbio: "PS ricco di persone e di dibattito a livello politico"

A pochissimi minuti dalla proclamazione dei risultati per le candidature, ai microfoni del Quotidiano Marina Carobbio ha ringraziato la sfidante Amalia Mirante: "Ha portato la sua candidatura fino in fondo e ha così permesso di fare un dibattito che è sicuramente stato interessante e vivace. Un dibattito che ha mostrato come il PS sia ricco di persone e di discussione a livello politico".

Si è detto molto soddisfatto il co-presidente del PS ticinese, Fabrizio Sirica: "Soddisfatto per l'entusiasmo e il dibattito che c'è stato, e che ha confermato una grandissima volontà di costruire quest'area rosso-verde in Ticino e di lavorare su temi che sono urgenti. E soddisfatto della fiducia che la base ci ha ampiamente dato".

ARi/Pa.St.
Condividi