Il Cardiocentro dovrebbe passare sotto l'EOC nel 2020
Il Cardiocentro dovrebbe passare sotto l'EOC nel 2020 (Ti-Press/Gabriele Putzu)

Per un Cardiocentro autonomo

Costituito un gruppo di sostegno - Il passaggio all'EOC non è rimesso in discussione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Cardiocentro di Lugano deve mantenere anche in futuro la sua indipendenza ed autonomia, sia dal profilo medico che gestionale. Lo chiede il neocostituito gruppo "Grazie Cardiocentro!", nato per tutelare quello che definisce "un gioiello del nostro sistema sanitario". I promotori dell'iniziativa non mettono tuttavia in discussione che la struttura passi nel contesto dell'Ente ospedaliero cantonale nel 2020, nel rispetto degli accordi firmati oltre 20 anni fa al momento della sua realizzazione.

Del gruppo, coordinato da Edo Bobbià e aperto a tutti i cittadini, fanno parte fra gli altri i consiglieri nazionali Rocco Cattaneo, Fabio Regazzi e Marco Chiesa, il sindaco della città Marco Borradori e la presidente dell'HC Lugano Vicky Mantegazza, oltre a granconsiglieri e politici locali di PLR, PPD e Lega.

pon

Condividi