Polizia in azione a Minusio (archivio Ti Press)

Picchiatore seriale

Presto alla sbarra un 21enne del Locarnese che nel 2018 finì al centro di tre pestaggi, con tanto di martello e bottiglia

Si profila il processo per un 21enne del Locarnese che nel 2018 si rese protagonista di tre pestaggi; due dei quali compiuti mentre era già sotto inchiesta per un’aggressione avvenuta nei mesi precedenti.

Era il gennaio del 2018 quando, alle Scuole medie di Minusio, assieme ad altri tre ragazzi (due minorenni) si scagliò su un giovane che in passato aveva avuto una relazione con la sua amica. I quattro lo presero a pugni e calci, per poi ferirlo a una mano utilizzando un martello.

Il 9 dicembre 2018 la seconda lite, al Vanilla di Riazzino, sempre a spese della stessa vittima. Colpì il rivale con un pugno o una sberla, che gli valse l’accusa di lesioni semplici. Gravi invece quelle causate due settimane più tardi, il 23 dicembre, stavolta a “La Rotonda” di Gordola. Al malcapitato sferrò una bottigliata in faccia, ferendolo sopra l’occhio.

In settimana si è svolto un nuovo interrogatorio. Le indagini sono ormai in dirittura d’arrivo, e a breve il 21enne (difeso dall’avvocato Massimiliano Parli) verrà deferito alle Assise Correzionali.

Francesco Lepori

Un giovane tre volte violento

Un giovane tre volte violento

Il Quotidiano di sabato 07.12.2019

Condividi