Processioni nell'UNESCO

Le rappresentazioni della Settimana Santa di Mendrisio inserite nel patrimonio culturale immateriale mondiale

Mendrisio ce l'ha fatta. L'iscrizione delle Processioni storiche della Settimana Santa nel patrimonio culturale immateriale dell'umanità è cosa fatta. L'ha decisa il comitato internazionale dell'UNESCO riunito in questi giorni a Bogotà in Colombia per esaminare 42 candidature arrivate da tutto il mondo.

Processioni di Mendrisio nell'UNESCO

Processioni di Mendrisio nell'UNESCO

Il Quotidiano di giovedì 12.12.2019

 

Il dossier depositato nel marzo 2018 dall'Ufficio federale della cultura è stato accolto. È il riconoscimento ufficiale del valore internazionale di un appuntamento imperdibile e unico nel panorama mondiale che si perpetua dalla fine del Seicento nel quale la storia diventa spettacolo grazie alla tradizione vivente delle processioni e dei trasparenti.

 

Questi sono una specifica particolarità che rende uniche le sacre rappresentazioni del borgo ticinese dove ancora si conserva la capacità di produrre e restaurare i preziosi quadri illuminati che, affissi nelle strade, illuminano, ornano e scandiscono l’itinerario seguito nelle cerimonie serali del Giovedì e del Venerdì Santo.

RG 18.30 del 12.12.19: la soddisfazione di Nadia Lupi, direttrice dell'Organizzazione turistica regionale Mendrisiotto e Basso Ceresio, nonché referente per la candidatura
RG 18.30 del 12.12.19: la soddisfazione di Nadia Lupi, direttrice dell'Organizzazione turistica regionale Mendrisiotto e Basso Ceresio, nonché referente per la candidatura
 

Il via libera dell'UNESCO è stato accolto con grande soddisfazione nel Mendrisiotto, come confermato alla RSI da Nadia Lupi, referente nella regione per la candidatura della Processioni storiche presiedute da Gabriele Ponti. Entrambi hanno appreso la notizia in diretta da Bogotà seguendo in streaming i lavori del comitato intergovernamentale del Patrimonio immateriale culturale durante i quali il dossier presentato dalla Svizzera è stato lodato a più livelli.

Nel corso della sessione in corso in Colombia al Patrimonio immateriale sono stati aggiunti anche l'alpinismo (candidato da Svizzera, Italia e Francia), la transumanza e il Nuad, il massaggio tradizionale thai.

Le processioni, l'Unesco e l'orgoglio momò

Le processioni, l'Unesco e l'orgoglio momò

Il Quotidiano di venerdì 13.12.2019

 
Diem
Condividi