Uno scorcio di un laboratorio dell'IRB (ti-press)

Robbiani alla testa dell'IRB

Antonio Lanzavecchia passa il testimone di direttore dell'Istituto di ricerca in biomedicina a Davide Robbiani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Davide Robbiani è entrato in carica il primo d'agosto come nuovo direttore dell'Istituto di ricerca in biomedicina di Bellinzona (IRB). Prende il testimone da Antonio Lanzavecchia.

"La qualità della ricerca in Ticino che è in atto nell'isituto è stato fondamentale per farmi scegliere di lasciare la Rockefellere University - ha dichiarato Robbiani ai microfoni della RSI - Naturalmente anche il desiderio di contribuire alla crescita dell'Istituto ma più in generale della biomedicina in Ticino, visto che è un settore in fermento".

Ticinese di origine, Robbiani dopo gli studi in medicina a Berna ha ottenuto il PhD in immunologia e microbiologia alla Cornell University. "Porta con sé grandi competenze" si legge nel comunicato dell'USI, "avendo lavorato su progetti legati al coronavirus presso la Rockefeller University a New York". Secondo Gabriele Gendotti, presidente del consiglio di fondazione dell'IRB, "per Robbiani sarà una grande sfida sostituire uno scienziato di fama mondiale come Antonio Lanzavecchia, che ha catapultato l’IRB ai più alti livelli internazionali".

In carica la nuova guida dell'IRB

In carica la nuova guida dell'IRB

Il Quotidiano di martedì 04.08.2020

 
CSI/Bleff
Condividi