Si parlava di strattonamenti, modi bruschi e linguaggio inappropriato
Si parlava di strattonamenti, modi bruschi e linguaggio inappropriato (tipress)

Scarcerate le due educatrici

Erano state arrestate a inizio settembre con l'accusa di aver maltrattato i piccoli ospiti di un asilo nido del Luganese - L'inchiesta prosegue

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono state scarcerate le due donne arrestate a inizio settembre nel quadro di un'inchiesta per maltrattamenti sui bambini di un asilo nido del Luganese. Lo ha confermato il ministero pubblico ticinese, precisando che non vi erano più i presupposti per la carcerazione preventiva ma che l'inchiesta affidata alla procuratrice Pamela Pedretti prosegue.

Maltrattamenti, arrestate 2 educatrici

Maltrattamenti, arrestate 2 educatrici

TG 12:30 di domenica 06.09.2020

 

Le due educatrici sono una 41enne portoghese e una 24enne svizzera. L'indagine che le aveva condotte dietro le sbarre era partita da una segnalazione. Si ipotizzavano in particolare i reati di coazione, lesioni semplici, vie di fatto e violazione del dovere di assistenza o educazione. In concreto si parlava di strattonamenti, di modi bruschi e di utilizzo di un linguaggio inappropriato nei confronti dei piccoli ospiti della struttura.

pon
Condividi