Spezzare il silenzio

Alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne una toccante performance si è svolta a Bellinzona

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un centinaio di persone si è dato appuntamento domenica in serata per partecipare alla manifestazione della rete “Nate il 14 giugno” in Piazza Collegiata a Bellinzona.

Non rimanere in silenzio
Non rimanere in silenzio (RSI/Mario Conforti)

Un momento di riflessione per non dimenticare le donne vittime di violenze. In particolare, sono state ricordate, con l’accompagnamento dell’arpa di Kety Fusco e attraverso delle letture, 24 donne uccise.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità nel 2017, 50'000 donne sono state uccise, soprattutto tra le mura di casa. In Svizzera, nel 2018, le vittime di femminicidio sono state 24. La performance è stata organizzata per non dimenticare e lasciare sotto silenzio questa realtà, proprio alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

24 vite spezzate
24 vite spezzate (RSI/Mario Conforti)
Fiaccolata contro la violenza sulle donne

Fiaccolata contro la violenza sulle donne

Il Quotidiano di lunedì 25.11.2019

 
AlesS
Condividi