Cimici nei letti (Tra di noi niente frontiere)

"Trattamenti disumani" a Camorino

Alcuni cittadini denunciano le condizioni del centro in cui alloggiano i richiedenti l’asilo, compresa la presenza di cimici da letto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Infestazione da cimici da letto dovuta alle temperature elevate e alla scarsa aerazione degli spazi, ma pure condizioni di vita difficili dettate anche da strutture vetuste. È quanto denunciato lunedì da un gruppo di cittadini sulle condizioni del centro cantonale per richiedenti l'asilo di Camorino. Nel centro sanitario della protezione civile, gestito dalla Croce Rossa, alloggiano 51 uomini di età compresa tra i 19 e i 30 anni. Persone che "vivono da mesi in condizioni disumane e degradanti. Non c'è aria, non ci sono finestre, c'è odore di scarpe", commenta Meral Uzun.

Punture causate da cimici da letto
Punture causate da cimici da letto (RSI)

Il gruppo, che risponde all'email "Tra di noi niente frontiere", menziona pure un caso, che risale a fine luglio, in cui è stata necessaria la presa a carico da parte del Pronto Soccorso e in cui è stata constatata "una reazione allergica da puntura da cimici da letto" e "stress emotivo da privazione del sonno". Una situazione che peggiora con il caldo.

La replica della Croce Rossa

"Confermiamo che siamo confrontati con le cimici da letto e ne siamo anche molto dispiaciuti", ha replicato Josiane Ricci. La direttrice della sezione ticinese della Croce Rossa spiega inoltre che sono stati fatti due interventi specialistici di disinfestazione, l’ultimo pochi giorni fa e che ha previsto pure la sostituzione di cuscini e di materassi. "Abbiamo introdotto tutte le misure possibili a riguardo", ha continuato, e specifica come questi insetti siano un fastidio, aggravato dalle temperature elevate. La direttrice fornisce pure una fotografia che mostra una doccia dopo l'intervento di pulizia.

(Tra di noi niente frontiere (foto a sinistra) / Croce Rossa Ticino (foto a destra))

"Si è cercato di fare il meglio"

Renato Bernasconi, responsabile della divisione dell'azione sociale e delle famiglie, ha spiegato alla RSI gli investimenti di energia e lavoro che sono stati messi in atto da parte del Cantone. Per saperne di più, di seguito vi proponiamo il suo contributo trasmesso alle Cronache regionali della Svizzera italiana alle 18.00.

 
Richiedenti l'asilo fra le cimici

Richiedenti l'asilo fra le cimici

Il Quotidiano di lunedì 06.08.2018

 
CSI/sulma
Condividi