Immagine d'archivio (tipress)

UBS, saltano 20 posti di lavoro

Il personale toccato dalla misura si occupava del mercato italiano a Lugano e Chiasso; previsti prepensionamenti e un piano sociale

UBS taglia 20 posti di lavoro in Ticino, a Lugano e Chiasso. Il personale colpito dalla misura si occupava del mercato italiano, da anni in forte contrazione; dove possibile si procederà con prepensionamenti mentre per gli altri è previsto un piano sociale con assistenza della durata di un anno. La notizia ci è stata confermata dal direttore regionale di UBS, Luca Pedrotti, che domani darà ulteriori spiegazioni.

UBS licenzia

UBS licenzia

Il Quotidiano di lunedì 13.01.2020

 
CSI/Quotidiano
Condividi