(tipress)

Un franco ogni tifoso

Le società sportive ticinesi chiamate a versare una nuova tassa per sostenere i costi della sicurezza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una tassa di un franco a spettatore per finanziare i costi della sicurezza a partire dalla stagione 2015/16.  La misura è stata comunicata alle società sportive ticinesi – HCL e HCAP per l’hockey, Chiassso, Locarno e Lugano per il calcio – in una lettera inviata lo scorso 5 giugno dal capo del Dipartimento delle istituzioni, Norman Gobbi.

Il nuovo balzello, spiega il Corriere del Ticino nell’edizione di venerdì, è già stato discusso con i singoli club durante un vertice tenutosi il 22 maggio, durante il quale “è stato possibile ottenere un consenso di principio in merito alla proposta dipartimentale, afferma il ministro leghista.

Oggi il servizio di ordine a margine delle partite di campionato costa al contribuente circa un milione di franchi. Con il prelievo annunciato si prevede di coprire un quarto dei costi sostenuti, ovvero 250'000 franchi. All’interno degli stadi, per contro, il servizio di sicurezza rimane di competenza delle società, chiamate ad affidarsi a privati.

Red.MM

Condividi