Sgravare il Bellinzonese dal traffico automobilistico
Sgravare il Bellinzonese dal traffico automobilistico (tipress)

Un nodo contro il traffico

E’ stato presentato il centro intermodale di Castione con 200 posti auto e 100 per biciclette

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un nuovo terminale autobus, un park&ride con 200 posti auto, un bike&ride con 100 posti per biciclette. Questo, in sintesi il nuovo nodo intermodale della stazione FFS di Castione-Arbedo presentato martedi alla presenza del capo del Dipartimento del territorio Claudio Zali.

Lo scopo è di decongestionare l’area urbana bellinzonese promuovendo l’intermodalità: non solo auto per spostarsi, ma l'abbinamento auto-mezzi pubblici o solo mezzi pubblici.

L’opera, del costo di 6 milioni di franchi, è stata ultimata nelle scorse settimane. I lavori preliminari erano stati avviati 6 anni fa. Assieme ai nodi di Sant’Antonino, Giubiasco e Bellinzona dovrebbe contribuire a contenere il numero di veicoli in entrata nella città, decuplicati in 40 anni.

RedMM/mas

DAL QUOT:

Nodo intermodale FFS

Nodo intermodale FFS

Il Quotidiano di martedì 06.12.2016

Condividi