L’investimento complessivo sarà di circa 60 milioni di franchi (ti.ch)

Un poligono sottoterra

Il progetto "Fuoco e centro" si è aggiudicato il concorso per il nuovo Centro polifunzionale d’istruzione e tiro nel comune di Monteceneri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il nuovo centro polifunzionale d'istruzione e tiro del Monteceneri si chiamerà "Fuoco e centro", come il progetto che ha vinto il concorso al quale hanno partecipato 23 gruppi interdisciplinari. Lo hanno comunicato venerdì Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) e il Dipartimento delle istituzioni (DI).

Un poligono che sarà unico in Svizzera perché si sparerà sottoterra. “Sarà costruita una galleria di 300 metri sottoterra e un corpo di servizi che rispetta l’inserimento nel paesaggio”, afferma Ryan Pedevilla, Capo Sezione del militare e della protezione della popolazione.

Il progetto presentato dal gruppo interdisciplinare capitanato dal Consorzio Mons Ceneris dello studio Pini Swiss Engineers SA, sarà realizzato con tecnologia Minergie, avrà un volume pari 125 casette unifamiliari e una profondità di un palazzo di sei piani. Una struttura centralizzata che permetterà di creare delle sinergie con tutte le figure che ruotano attorno al tiro e soprattutto di trasferire le attività dei tre stand di tiro già presenti nel territorio (Bellinzona, Canobbio-Porza, e Origlio-Cureglia).

L’investimento complessivo sarà di circa 60 milioni di franchi: 22 a carico del Cantone e i restanti 38 milioni a carico dei committenti, tra cui figurano anche la Confederazione e l’Amministrazione delle dogane. Una volta approvato il messaggio del credito dal Parlamento, i lavori dovrebbero partire a inizio 2024 per essere conclusi nel 2027.

Poligono del Monte Ceneri, scelto il progetto

Poligono del Monte Ceneri, scelto il progetto

Il Quotidiano di venerdì 09.04.2021

 
CSI/YR
Condividi