L'obiettivo è favorire il dibattito sulle arti plastiche e visive
L'obiettivo è favorire il dibattito sulle arti plastiche e visive (web/USI/MAD)

Un teatro per l'architettura

L'Università della Svizzera italiana ha inaugurato, mercoledì, una nuova struttura a Mendrisio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il panorama culturale ticinese si arricchisce di una nuova struttura. Si tratta del Teatro dell'architettura — dell'Università della Svizzera italiana — che vuole favorire il dibattito sulle arti plastiche e visive. La cerimonia d'inaugurazione si è tenuta mercoledì sera a Mendrisio.

L'edificio, a pianta centrale circolare con un diametro di 27 metri, è stato progettato dall'architetto Mario Botta. È sorto a fianco di Palazzo Turconi. L'investimento (15 milioni di franchi) è stata finanziata tramite fondi dell’USI, da sussidi federali e da contributi di privati. La programmazione espositiva sarà frutto della collaborazione tra USI/Accademia e un'apposita fondazione.

La prima mostra sarà aperta giovedì 11 ottobre 2018 e avrà per titolo "Louis Kahn e Venezia", dedicata ai progetti dell'architetto statunitense per un centro congressi nella città sull'Adriatico, con lavori che hanno profondamente influenzato il dibattito architettonico europeo negli anni successivi al 1969.

CSI/px

Per saperne di più: il sito web

Teatro architettura

Teatro architettura

Il Quotidiano di mercoledì 07.02.2018

Condividi