Un videogioco sulla Locarno del '500

Il Quotidiano di lunedì 22.11.2021

Un tuffo nella Locarno del 1500

Il videogioco “Castello Visconteo” è stato premiato agli Swiss game awards – “Un’emozione grandissima, c’è dietro tanto lavoro”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

“Vederlo prima nominato e poi premiato è stata un’emozione grandissima”. Le parole sono di Tania Maccarinelli, della Stelex Software, azienda premiata agli Swiss game awards per il videogioco “Castello Visconteo di Locarno”.

Un premio, l’audience choice, agguantato dopo mesi di lavoro al computer, ma non solo, perché per ricostruire il Castello visconteo di Locarno così come appariva nel 16esimo secolo ci è voluto ben di più: “Per quanto riguarda l’avventura narrativa ci siamo basati sulla leggenda ed è stato un poco più semplice, avendo il punto di partenza. Per la realtà virtuale abbiamo invece dovuto fare delle ricostruzioni storiche, molto difficili perché parliamo di un’epoca in cui non c’erano fotografie o materiale visivo di riferimento.”

Solida documentazione cartacea e pittorica con qualche concessione alla fantasia quindi, per aiutare la comprensione del periodo e l'immedesimazione dei visitatori del Museo archeologico di Locarno, per il quale è stato sviluppato il prodotto.

Un viaggio nel tempo da restare sbalorditi, e premiati. Una ricostruzione impegnativa, che racconta una storia, quella di Locarno, e che forse di quella storia è già diventata parte, fornendo una delle poche immagini di come poteva essere il castello.

Quot/dielle
Condividi