Una "Croisette" per Lugano

Alessio Petralli, in occasione della cerimonia di Capodanno, parla del suo “sogno per la città”: una spiaggia dal Ciani al LAC

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Ho avuto una visione che mi è comparsa in sogno: si chiama Lugano-raddoppia!". Sono le parole di Alessio Petralli, linguista e direttore della fondazione Moebius, pronunciate oggi (martedì) durante il discorso ufficiale al Palacongressi in occasione la cerimonia di Capodanno 2019.

Ecco come si presenterebbe il lungolago
Ecco come si presenterebbe il lungolago

E il "sogno-visione" consiste nel raddoppio del lungolago, nella creazione di una vera e propria spiaggia, di una passeggiata che costeggerebbe il Ceresio dalla foce del Cassarate fino al LAC, per creare una sorta di Croisette luganese.

Il costo? Sempre secondo Petralli (che ha dichiarato di aver interpellato diversi esperti) si aggirerebbe sui 100 milioni. Sabbia o ghiaia, per ora poco importa dato che si tratta appunto (per ora) solo di una "visione". Petralli, tuttavia, non ha dubbi: "Lugano deve reinventarsi e i luganesi devono tornare ad essere protagonisti del lago e del paesaggio". Con un pizzico di buona volontà, sostiene, il progetto potrebbe essere concretizzato nell'arco di pochi anni.

CSI 18.00 del 01.01.19: le parole di Marco Borradori
CSI 18.00 del 01.01.19: le parole di Marco Borradori
 

Alessio Petralli ha illustrato il suo sogno nel corso della cerimonia che ha fatto seguito al tradizionale corteo delle società cittadine (dai pompieri ai gruppi culturali e sportivi) partito da piazza Riforma. Nel suo discorso alla cittadinanza il sindaco Marco Borradori aveva appena insistito sul bisogno di apertura, sull'importanza di una visuale ampia.

CSI 18.00 del 01.01.19: le parole rivolte da Alain Scherrer ai concittadini
CSI 18.00 del 01.01.19: le parole rivolte da Alain Scherrer ai concittadini
 

Nel corso dell’analoga cerimonia tenutasi a Locarno il sindaco Alain Scherrer ha invece specialmente insistito sullo spazio da dare ai giovani, anche in politica. La proposta è ha avanzato rivolgendosi ai presenti in Piazza Grande di affiancare ad ogni eletto un giovane che possa suggerire soluzioni innovative.

La Lugano del futuro

La Lugano del futuro

Il Quotidiano di martedì 01.01.2019

Il primo gennaio a Locarno

Il primo gennaio a Locarno

Il Quotidiano di martedì 01.01.2019

 
ludoC/Diem/CSI/Quot
Condividi