L'aereo storico può trasportare fino a 17 passeggeri (keystone)

Una vacanza finita in tragedia

Un gruppo di turisti in visita in Ticino era a bordo dello Ju-52 precipitato nei Grigioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo Ju-52 precipitato sabato pomeriggio nella zona del Piz Segnas nei Grigioni era decollato poco prima dall'aeroporto di Magadino con a bordo un gruppo di turisti che aveva appena passato due giorni in Ticino. Il bilancio ufficiale dell'incidente non è ancora noto, ma si teme che i morti possano essere 20. Il volo sarebbe stato al completo, quindi con 17 passeggeri, più i membri dell'equipaggio, tra cui la guida che fungeva da assistente di volo a bordo.

 

La comitiva, secondo le testimonianze raccolte, era tutta formata da svizzerotedeschi attorno alla sessantina e tra di loro non c'erano famiglie con bambini. Dopo l'arrivo a Magadino venerdì, i turisti sono stati portati in un grotto a Meride, per poi spostarsi a Lugano, dove hanno passato la notte. Sabato, dopo una visita al mercato di Porlezza e un pranzo in un ristorante con cui il tour operator lavorava da una decina di anni, sono rientrati a Magadino per riprendere il volo verso Dübendorf.

All'areodromo di Magadino l'aereo d'epoca non ha subito manutenzione o fatto rifornimento, è semplicemente rimasto in attesa del gruppo.

Tragedia aerea nei Grigioni

Tragedia aerea nei Grigioni

TG di domenica 05.08.2018

 
 
RG/ab/sf
Condividi