Volontari al tempo del coronavirus

In tempi difficili fioriscono generosità diverse. La RSI ha raccolto una serie di testimonianze nello speciale informazione di lunedì, su LA1

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I tempi più difficili sono quelli in cui fioriscono anche le generosità più diverse. Quelle spontanee, dove ognuno, nel suo piccolo, mette a disposizione quello che può e quello che sa per aiutare gli altri, da uno a uno, da vicino a vicino. L’emergenza da coronavirus è uno di questi tempi.

La RSI ha raccolto una serie di testimonianze, per lo speciale informazione di lunedì sera, su LA1. C'è chi mette a disposizione libri, chi crea piattaforme online (come quella sulla pagina Facebook AiuTIamociCV) per far incontrare chi offre aiuto e chi ne ha bisogno.

E c'è anche chi aiuta gli altri con un sorriso e una barzelletta, come Yor Milano. "Io ho tante di quelle cose da fare che posso lavorare in casa finché voglio, senza problemi. Mio figlio ha avuto l’idea "malsana", dico per ridere "malsana", di farmi fare una barzelletta tutti i giorni sul mio canale YouTube. E questa è una cosa simpatica perché, in un momento come questo, ti fa piacere al mattino sentire una cosa che fa ridere no? Visto che tutto quello che si sente alla radio e alla tele fa piangere", racconta.

Flavia Baciocchi e Alain Pasquali/M. Ang.
Condividi