Maurizio Merlo: "Non ho una risposta ufficiale da parte loro" (tipress)

Zimex, Merlo "sorpreso"

"Forse si sono stancati di aspettare, ma questi sono i tempi della politica", afferma il direttore di Lugano Airport

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Dopo il fallimento di Skywork era il piano più realizzabile per la ripresa della tratta Lugano-Ginevra": il direttore di Lugano Airport Maurizio Merlo si dice "sorpreso" e "stupito" del comunicato con la cui la Zimex annuncia di non voler operare dallo scalo di Agno e di non avere l'intenzione di lanciarsi nei voli di linea per passeggeri.

"È vero", ammette Merlo, "che aspettano da un anno e forse si sono scocciati perché non abbiamo dato una risposta, ma i tempi della politica sono questi e lo sapevano. Ho un contratto pronto per essere firmato da parte mia, ma non posso procedere fino a quando non viene licenziato il messaggio municipale", spiega il dirigente.

Prima di rivolgersi alla stampa, precisa ancora Merlo, Zimex non ha inoltre fatto sapere ufficialmente ai vertici dello scalo ticinese di non essere più interessata. Ora però "leggendo fra le righe la cosa appare abbastanza chiara, se così è". Si cercherà ora di riprendere contatto per chiarire se il capitolo è davvero chiuso. Un colpo di grazia per l'aeroporto? "Mi sembra un po' prematuro, ma non è un momento facile".

Altro duro colpo per Lugano Airport

Altro duro colpo per Lugano Airport

Il Quotidiano di venerdì 16.08.2019

 
Quot/Pon
Condividi